Landing Page: un modo efficace per trovare clienti usando il digitale

17 Aprile 2020

Partiamo da un presupposto:
ovunque si trovino fisicamente i tuoi clienti, sul web hai la possibilità di trovarli, presentarti e iniziare un dialogo con loro.

Per fare questo ti serve immaginare un percorso: progettare una strategia e usare alcuni strumenti. Come, per esempio, una Landing Page.

Cos’è una Landing Page
Pagina di atterraggio. È questa la traduzione letterale di Landing Page: uno dei prodotti di comunicazione del marketing digitale più importanti.

La domanda è quindi: come è fatto questo oggetto su cui atterro?

Già perché la Landing Page per essere un prodotto di comunicazione efficace deve essere fatto in un certo modo.

Una Landing Page non è infatti un qualsiasi spazio web in cui finiamo in seguito a un’esperienza di navigazione.

Una Landing Page è una pagina web con una precisa struttura e realizzata con l’unico obiettivo di portare i visitatori a compiere un’azione predefinita.

È davvero molto importante focalizzare tutti gli sforzi su un unico obiettivo, senza cedere alla tentazione di aggiungere altre informazioni: non si tratterebbe affatto di un arricchimento, ma di una inutile – anzi dannosa – dispersione.

Un prodotto di comunicazione > un solo obiettivo preciso > un’unica azione di conversione predefinita verso la quale tutto – visual e copy – converge.

 A cosa ci serve una Landing Page

La Landing Page è un prodotto di comunicazione d’impresa che ha lo scopo preciso di convertire, cioè:

  • trasformare l’utente sconosciuto in visitatore conosciuto e ricontattabile (in modo che poi, con successive azioni di contatto, possa diventare cliente
  • trasformare il visitatore in cliente

Nel secondo caso, la Landing Page è predisposta per completare il percorso fino all’acquisto vero e proprio, su un e-commerce proprietario o verso un market place.

Nella maggior parte dei casi, ci troviamo nella prima situazione e quindi nella necessità di fare Lead Generation, ovvero di generare contatti utili e profilati.

In ciascuno dei due casi, il nostro utente-target segue un percorso che parte dall’intercettarlo e attirare la sua attenzione, suscitare il suo interesse e farlo crescere fino a che si trasforma nel desiderio di possedere il nostro prodotto.

Uso la parola “prodotto” nel senso ampio del termine. Vale ugualmente se si tratta di un servizio, del singolo acquisto o dell’attivazione di un abbonamento.

Questo modello ATTENZIONE – INTERESSE – DESIDERIO – AZIONE è il vecchio e sempre valido modello AIDA.
Ha più di centro anni ed è tutta fondamentale.
Puoi trovare facilmente tante informazioni. In particolare ti segnalo l’ottimo articolo di Alessandro Mazzù >

Contenuti: l’importanza del visual

Abbiamo visto che una Landing Page è una pagina creata appositamente per portare il visitatore a compiere un’azione predeterminata.

Di conseguenza, ogni suo elemento deve portare alla Call to Action (in sigla CTA), ovvero al bottone ben evidenziato e adeguatamente posizionato.

La posizione degli elementi insieme alla loro forma e colore gioca un ruolo fondamentale nel successo della nostra lead generation.

Il testo è importante e deve essere persuasivo: deve quindi essere scritto per l’audience che desideriamo intercettare.

  • Il titolo di fatto deve essere la risposta a una specifica domanda
  • il bodycopy deve essere persuasivo, riportare l’elenco dei benefici (se non ottengo nessun beneficio perché dovrei lasciare i miei dati?) e magari delle testimonianze o recensioni

Tutti questi elementi testuali devono essere ben posizionati e bene leggibili.

La grafica ci aiuta a rendere tutto immediatamente più accessibile, per esempio utilizzando il classico sistema di valutazione a stelle per le recensioni.

In generale il visual deve:

  • essere coerente con la sorgente di traffico da cui arrivo (post sui social media, banner sul sito, newsletter…)
  • presentare in maniera prioritaria il testo più importante
  • comprendere icone, foto e magari video

 Deve, soprattutto, guidare verso l’azione.

 È bene che il menu sia assente per non dare “vie di fuga” all’utente e che invece siano presenti i bottoni social per la condivisione, in modo da sfruttare la viralità.


Ti serve una Landing Page efficace o vuoi avere maggiori informazioni sui suoi vantaggi per la tua comunicazione commerciale?
Contattami >

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.